Mediaset e le bufale

8 settembre 2009

bufalaIn una lettera al Corriere del Ticino  Ovidio Biffi, giornalista in pensione che ha scritto per molti anni di radio e televisione, commenta in tono, diciamo così, piccato gli interventi sulle serie tv pubblicati su Ticinosette (oltre che in questo blog). “È Mediaset – sostiene fra l’altro – che vende la fiction alla RSI, usandola come cavia per studiare l’audience”.
Falso. Nell’ultimo anno la RSI ha comprato da Mediaset circa il 2% della fiction che ha trasmesso. In nessun caso si tratta di grosse serie tv, che vengono acquistate direttamente presso i distributori USA. E negli anni precedenti, addirittura, fra RSI e Mediaset non c’è stato nessun accordo commerciale nell’ambito della fiction. 
Caro Biffi, ma dove ha pescato questa bufala? Un giornalista di lungo corso come lei dovrebbe controllare le sue fonti, non le pare?

Annunci

3 Risposte to “Mediaset e le bufale”

  1. furio Says:

    appunto, non si capisce perchè debbano proprio andare dai grandi distributori USA ad acquistare questo tipo di programma. A me francamente non interessa di vedere in “anteprima” una serie TV che poi trovarò su altri canali. A me interessa che la RSI faccia la differenza con le altre reti TV, proponendo anche delle serie TV, ma non per forza made in USA.

  2. Federica Says:

    Ho letto anch’io l’articolo di Ovidio Biffi sul CdT, più che di fonti inesatte, mi ha dato l’impressione che ci fosse dell’invidia…, vedi battuta sul termine link.

    Bentornato!

  3. Marco Says:

    Discussione interessante. Posso solo immaginare le difficolta’ per trasmettere serie e film in anteprima.
    Inoltre, cio’ che mi piace della RSI e’ che trasmette le serie in formato largo, con audio originale e con precisione, senza spostarle di giorno e di ora.
    Per questo mi piacerebbe, oltre alle serie in anteprima, vedere qualcosa che e’ andato in onda non troppi anni fa sulle reti italiane. Per esempio 24, Profiler, Californication,… cose che era difficile seguire sulle reti italiane, perche’ andavano in onda a orari imprecisi e spostate in continuazione da un giorno all’altro.
    Per quanto riguarda la qualita’, le serie fanno parte delle tv come le altre trasmissioni. Mi sembra che la rsi sia equilibrata nella scelta. E poi, una serie tv puo’ piacere come puo’ non piacere, ma alcune hanno un’indubbia importanza culturale (es. Lost). Sara’ anche cultura “bassa”, ma raggiunge molte persone.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: