‘Ndrangheta

29 gennaio 2010

Nel dibattito sul ruolo della radiotelevisione di servizio pubblico che da qualche tempo occupa la stampa cantonale, c’è un elemento su cui non mi sembra si siano spese molte parole: il giornalismo d’inchiesta. Quel giornalismo cioè che “mira a ricostruire lo svolgimento di certi avvenimenti o ad approfondire temi di attualità politica, sociale o economica, traendo spunto da episodi di cronaca ma rileggendoli in una prospettiva più ampia” (la definizione è di Aldo Grasso).

È un genere che ha una lunga tradizione nei palinsesti della tv svizzera: dai tempi di “360” ai più recenti “Reporter”, “Centro”, “Fax”, fino alla testata che ne ha raccolto l’eredità, “Falò”. Si tratta di programmi che sono sempre stati seguiti con particolare attenzione, perché sono riusciti a svolgere la loro funzione principale: hanno contribuito a offrire ai telespettatori “gli strumenti per diventare cittadini migliori”.

L’inchiesta (in tv ben più che sulla carta stampata) non è un genere come un altro. Richiede alta professionalità, lunghi tempi di realizzazione, spazi di programma che vanno ben al di là dei 3-4 minuti al massimo dei servizi del tg. E quindi costa molto. Per di più, richiede “spalle larghe” per difendersi da querele e denunce (che finiscono sistematicamente per essere archiviate, ma non per questo sono meno “pesanti” da gestire).

Un bell’esempio lo vedremo giovedì 4 febbraio (LA 1, alle 21.00) in una puntata di “Falò” interamente dedicata a un’inchiesta di Gianni Gaggini, Marco Tagliabue e Maria Roselli sulla mafia in Svizzera e in Ticino. Un fenomeno che non è più limitato a traffici di droga e armi, ma si è trasformato in un “ciclo completo” che genera profitti, li ricicla nel mercato finanziario internazionale e li reinveste nell’economia sana elvetica e internazionale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: